ULTIME DALLA FLC NAZIONALE



Designed by:
SiteGround web hosting Joomla Templates

Graduatorie prioritarie: pubblicato il decreto che estende al 2009/10 il requisito del servizio PDF Stampa E-mail
Scritto da FLC CGIL TORINO   
Lunedì 20 Settembre 2010 21:49

Il MIUR, come preannunciato, ha trasmesso con la nota 8378/10 il DM 80/10, che estende la platea degli aventi diritto all'inclusione negli elenchi prioritari a coloro che avessero sottoscritto un contratto a tempo determinato nel 2009/2010, annuale o al termine delle attività didattiche o di almeno 180 giorni nella stessa istituzione scolastica, e che non abbiano ottenuto nomina per l’A.S. 2010/2011 per carenza di posti disponibili oppure che l’abbiano ottenuta ma su uno “spezzone” in assenza di cattedre o posti interi.

Per poter presentare la domanda è comunque necessario essere inseriti a pieno titolo nelle Graduatorie provinciali.

La domanda può essere presentata dal 15 al 30 settembre compilando il modello

allegato al decreto da presentare/inviare alla scuola di servizio dell’A.S. 2009/2010.

 

La provincia alla quale indirizzare la domanda può essere (come previsto dal DM 68/10 art. 2):

  • Per il personale ATA quella di attuale inclusione nelle graduatorie permanenti (24 mesi) o nelle graduatorie/elenchi ad esaurimento (DM 75/01 o DM 35/04).
  • Per il personale docente/educativo si può scegliere tra la provincia di inclusione effettiva nelle graduatorie ad esaurimento e quella in cui si è inclusi nelle graduatorie d'istituto. Nel caso si sia accettato uno spezzone in una delle province aggiuntive si deve presentare la domanda nella stessa ai fini del completamento (che può avvenire solo nella provincia di servizio).

Al personale a cui fa riferimento il D.M. 80/10 si applicano tutte le disposizioni previste dal DM 68/10 e gli elenchi prioritari includeranno i destinatari di entrambi i decreti.

Malgrado la richiesta delle organizzazioni sindacali di garantire un'unica graduatoria per evitare ulteriori complicazioni e contenzioso, il Ministero ha stabilito che i beneficiari del DM 80/10 saranno inseriti negli elenchi con il punteggio spettante ma di seguito a quelli del DM 68/10.

Resta anche irrisolta, malgrado le numerose sentenze, la possibilità di poter considerare anche il servizio di 180 giorni su più scuole e la totale mancanza di una "regia" nazionale sulle varie convenzioni regionali, come da noi richiesto.

Malgrado questa estensione confermiamo il nostro giudizio su un provvedimento parziale e iniquo e che non aggiunge alcuna risorsa né posti, limitandosi a definire soltanto una priorità nel conferimento delle supplenze temporanee ai precari licenziati e neppure a tutti.

Allegati:
Ultimo aggiornamento Lunedì 20 Settembre 2010 21:55
 
SEO by Artio
Banner
Banner

Iniziative

Banner

Calendario

Non ci sono eventi al momento.

Login