ULTIME DALLA FLC NAZIONALE



Designed by:
SiteGround web hosting Joomla Templates

Bloccato accordo decentrato sulla ridefinizione del trattamento accessorio PDF Stampa E-mail

L'Azienda Ospedaliera delle Molinette era in procinto di sottoscrivere un accordo decentrato che prevedeva la ridefinizione del trattamento accessorio, articolato così:

  1. riduzione del trattamento accessorio per produttività collettiva di cui gode sia il personale ospedaliero sia il personale universitario convenzionato;

  2. attribuzione di una fascia economica all’interno della categoria, mediante una Progressione Economica Orizzontale destinata unicamente al personale ospedaliero, con l'esclusione del personale universitario.

Più precisamente, l'azienda ospedaliera delle Molinette stava per applicare una consistente riduzione dell’indennità per la produttività collettiva, che sarebbe passata da un valore medio a persona pari a € 3.233 (con un valore minimo pari a € 2.169,12 per la categoria A e un massimo per la € 4.586,16 per categoria DS) a una media di € 2.117 a persona (min € 1.555,06, max € 2.992,00) con una riduzione media pari a € 1.115,15 (min € 614,06, max € 1.594,16).

La decurtazione avrebbe avuto effetto retroattivo a partire dal 1 gennaio 2010, e avrebbe costretto il personale alla restituzione di quanto già nel frattempo percepito.

Per il solo personale ospedaliero, tale diminuzione sarebbe stata compensata da una Progressione Economica Orizzontale: il passaggio di fascia economica avrebbe coperto buona parte della riduzione di indennità prevista, rendendola però acquisita in modo definitivo e pensionabile.

Per contro, si sarebbe verificata una perdita secca, senza alcuna possibilità di compensazione, per per le seguenti categorie:


 

1. Tutto il personale universitario che opera in regime di convenzione (circa 200 persone),

2. Il personale ospedaliero che non ha maturato i requisiti per il passaggio di fascia;


 

I tagli in questione sono inaccettabili dato che, come è noto, il personale universitario deve godere dello stesso trattamento del personale ospedaliero, in base alla normativa vigente (in particolare: la l. 200/1974, che estende le indennità della legge Demaria - n. 213 del 1971- a tutto il personale universitario; il contratto collettivo nazionale del comparto Università agli artt. 61, 62, 63, tuttora inapplicati).

La FLC-CGIL è intervenuta in modo deciso, informando l'Amministrazione Universitaria e richiedendo, nel contempo, il blocco dell'applicazione dell'accordo e la convocazione di un incontro sindacale urgente. Le richieste sono state immediatamente recepite dall’Amministrazione, come si evince dalla comunicazione allegata. L'applicazione dell'accordo è al momento sospesa, creando le condizioni per una revisione delle modalità di distribuzione delle quote per la produttività collettiva che non siano penalizzanti per il personale universitario che opera in regime di convenzione.


 

Enrico Gastaldi
FLC-CGIL Torino
 

ALLEGATI:
Tabella Tagli
Risposta Incontro

 
SEO by Artio
Banner
Banner

Sondaggi

Joomla! è utilizzato per?
 

Iniziative

Banner

Calendario

Non ci sono eventi al momento.

Login