Designed by:
SiteGround web hosting Joomla Templates

Intesa tra sindacati e Agidae sull'utilizzo degli ammortizzatori sociali in deroga da parte delle scuole non statali in crisi PDF Stampa E-mail
Scritto da FLC CGIL TORINO   

Come è noto sono stati siglati da molte Regioni (Lombardia, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Veneto, Marche, Molise, Umbria, Toscana, Lazio, la provincia di Bolzano oltre ovviamente quello specifico per l'Abruzzo) con le Organizzazioni sindacali confederali e le Associazioni degli imprenditori accordi quadro per l'erogazione degli ammortizzatori sociali in deroga.

Sebbene in assenza di una riforma universale e organica degli ammortizzatori sociali che possa far fronte efficacemente alla crisi, gli accordi sottoscritti rappresentano il tentativo immediato di porre un argine alla crisi stessa ampliando il ricorso agli ammortizzatori in deroga anche a quella platea di lavoratori subordinati, indipendentemente dalle dimensioni dell'azienda, che oggi non beneficiano degli interventi straordinari e ordinari della cassa integrazione e della mobilità e includendo tra i beneficiari anche i lavoratori a termine, in somministrazione, in apprendistato e i soci lavoratori di cooperative.

Queste intese consentono di dare risposte concrete alle lavoratrici ed ai lavoratori e definiscono chiaramente modalità e criteri per l'accesso agli ammortizzatori sociali in deroga, con un percorso che valorizza la partecipazione e il ruolo dei sindacati nella gestione responsabile di una difficile fase di crisi economica.

Dentro questa ottica è stata raggiunta un'intesa quadro tra FLC Cgil, CISL Scuola, UIL Scuola e SNALS Conf.Sal e l'Agidae con la quale si intende favorire, a livello regionale e territoriale, la possibilità per le scuole non statali, aderenti a questa associazione datoriale in presenza di crisi accertata, di utilizzare appunto gli ammortizzatori in deroga a seguito dei precisi accordi aziendali sottoscritti dalle parti sociali nelle rispettive Regioni.

Ovviamente l'intesa nazionale sopra menzionata rappresenta la cornice politica entro la quale vanno realizzati accordi specifici in base a quanto definito dalle singole intese regionali sottoscritte dalle parti sociali. Pertanto sarà compito delle strutture sindacali territoriali congiuntamente con quelle di pari livello dell'Agidae attivarsi affinché questo strumento di sostegno all'occupazione e al reddito possa essere effettivamente utilizzato nel comparto della scuola non statale cattolica allorquando ne ricorrano i presupposti normativi, giuridici ed economici.

In Abruzzo, a seguito del sisma e in coerenza con quanto previsto dall'accordo quadro territoriale del 27.04.2009 sulla CIGO in deroga per evento improvviso e imprevisto, è stato sottoscritto, presso l'assessorato al lavoro della provincia dell'Aquila, un'ipotesi di intesa tra Agidae e Organizzazioni sindacali territoriali confederali e di categoria che consente il ricorso appunto a tale strumento per 10 istituzioni scolastiche della provincia dell'Aquila dove per via del sisma sono state sospese le attività lavorative.

Roma, 9 giugno 2009

 
SEO by Artio
Banner
Banner

Iniziative

Banner

Calendario

Non ci sono eventi al momento.

Login