UA-174918758-1

 

 

 

SCARICA LA LOCANDINA

 

Mobilitazione nazionale del personale della scuola per chiedere di:

- Investire sull’Istruzione pubblica e riconoscere e valorizzare la professionalità dei docenti e del personale ATA

- Garantire apposite risorse aggiuntive per rinnovare il CCNL 2019-21 con aumenti medi superiori alle «tre cifre» in linea con le retribuzioni europee

- Portare a 900 milioni di euro il fondo per la valorizzazione del personale docente togliendo qualsiasi finalizzazione

- Prorogare al 30 giugno l’organico Covid al personale Ata

- Superare qualsiasi blocco sulla mobilità per docenti e Dsga neo assunti

- Rafforzare gli organici docenti e Ata tramite la riduzione del numero di alunni per classe (superare i parametri dei decreti Gelmini sulla determinazione degli organici docenti e Ata)

- Superare l’insegnamento di educazione motoria nella scuola primaria a costo zero prevedendo ruoli e posti in organico destinati in più

- Generalizzare la figura dell’assistente tecnico nel primo ciclo

- Rendere stabile la norma sulle scuole “normodimensionate” con 500 alunni

 

23 novembre ore 16.30 sit in dinanzi l’USR Piemonte - C.so Vittorio Emanuele,70 Torino

La FLC CGIL di Torino e PROTEO FARE SAPERE Torino organizzano un ciclo di incontri di formazione per tutto il personale della scuola, docenti e ATA, a tempo determinato e indeterminato, sui diritti e le tutele, sul valore e l’importanza della professionalità per tutti i profili professionali, sull’agibilità sindacale, sul ruolo e il valore della contrattazione a livello nazionale e integrativo, sulla pratica della stessa anche al fine della determinazione di un salario fondamentale e accessorio dignitoso. Tutto ciò con la consapevolezza che, in ultimo, ma non in ordine di importanza, tutele e diritti si affermano attraverso il contratto.  

La durata del corso è di complessive 14 ore distribuite in 5 incontri. I primi quattro incontri sono della durata di due ore ciascuno; l’ultimo si sviluppa nel corso di un’intera giornata con modalità anche di tipo interlocutoria e laboratoriale.

Gli incontri si svolgeranno in modalità mista: si potrà scegliere se partecipare in presenza (presso la Camera del Lavoro di Torino, via Pedrotti 5, sala Pia Lai) oppure a distanza (su piattaforma Google Meet).

E’ richiesta solo iscrizione a Proteo Fare Sapere. I costi dell’iscrizione sono a carico della FLC CGIL di Torino. Per partecipare sarà necessario compilare l’iscrizione tramite modulo google reperibile al seguente link:

https://forms.gle/PxeCRAv62zx9AfkW7

 

SCARICA LA LOCANDINA

CGIL, CISL, UIL di Torino hanno avviato un'indagine per realizzare una straordinaria campagna di ascolto delle opinioni di lavoratrici e lavoratori, di disoccupate e disoccupati, di pensionate e pensionati, per conoscere meglio le loro esigenze e su questa base formulare proposte per garantire una più efficace tutela dei diritti e delle prospettive del lavoro, oltre che di sviluppo di servizi sociali adeguati alle necessità dei cittadini.

Negli ultimi anni il lavoro ha subito grandi trasformazioni e l’impatto della pandemia, in particolare sull’organizzazione del lavoro, è stato molto forte. Sono cambiate le condizioni nelle fabbriche e negli uffici, spesso l’occupazione è diventata più precaria, i giovani hanno grandi difficoltà a trovare un lavoro che consenta di realizzare i loro progetti di vita. Da tempo parti importanti del tessuto produttivo del nostro territorio sono interessate da un declino che solleva preoccupanti interrogativi sul futuro.

I risultati dell'indagine permetteranno anche a CGIL, CISL, UIL, impegnate dal 2019 nella “Vertenza Torino”, di perfezionare e sostenere con maggior forza la piattaforma proposta per lo sviluppo della società e dell’economia del nostro territorio.

Con la collaborazione dell'Ismel (Istituto per la Memoria e la Cultura del Lavoro di Torino) è stato realizzato un questionario che potrà essere compilato on line all'indirizzo

https://www.aevento.info/_/progefutu/

e che verrà diffuso tra le iscritte e gli iscritti al sindacato, nei servizi sindacali, nei luoghi di lavoro, tra le pensionate ed i pensionati e tra le cittadine ed i cittadini.

“Pensiamo sia molto importante per il sindacato coinvolgere direttamente lavoratori, disoccupati, pensionati, cittadini, mettendoci in ascolto. L’obiettivo è quello di raggiungere una larga platea nella compilazione del questionario, per comprendere le trasformazioni del lavoro nel nostro territorio e per sostenere con più forza le proposte di tutela del lavoro e del rilancio della nostra Città Metropolitana” dichiarano Enrica Valfrè, Domenico Lo Bianco, Gianni Cortese, segretari generali di CGIL, CISL, UIL Torino. “

L'Ismel ha messo a disposizione la propria competenza e la propria struttura organizzativa per realizzare questa importante indagine, che si propone non solo di analizzare la condizione delle persone ma anche di coglierne le prospettive per il futuro proprio e del territorio” dichiara Giovanni Ferrero, Presidente Ismel Torino.

I primi risultati del questionario saranno disponibili alla fine di settembre, per permettere a CGIL, CISL, UIL di utilizzarli nell'elaborazione delle proposte da presentare a chi si candida a governare Torino e la Città Metropolitana.

ASSUNZIONI A TEMPO INDETERMINATO

Novità

Aggiornamenti e ultime notizie sulle assunzioni in ruolo

Guide e approfondimenti

Opuscolo neo-immessi in ruolo

Guida per la compilazione dell’istanza online di scelta della provincia

Normativa e indicazioni ministeriali

Tutorial del Ministero dell’Istruzione

Contingente autorizzato dal MEF docenti (prospetto per regione), ATA e personale educativo

Istruzioni operative per le assunzioni docenti, ATA e personale educativo (ancora non disponibili)

Posti con decorrenza giuridica 2020/2021 per il concorso straordinario 2020

SUPPLENZE AL PERSONALE DOCENTE, EDUCATIVO ED ATA

 

 

Novità

Aggiornamenti e ultime notizie sulle supplenze

Circolare annuale sulle supplenze

Il 20 giugno 2021 Orlando, appena diciottenne, si è arreso ai pregiudizi, all’ignoranza, alla violenza omolesbobitransfobica gettandosi sotto un treno. È mai possibile che nessuno o nessuna abbia trovato il modo di aiutarlo? La scuola dove questi pregiudizi e quella gratuita violenza si sono, probabilmente, trasformati in bullismo ha latitato anche questa volta. Orlando, purtroppo, non ha potuto fare altro ma tanti e tante giovanissime sono vittime degli stessi meccanismi escludenti e violenti che molto spesso devono affrontare in solitudine e per noi tutto questo è inaccettabile. Dobbiamo lottare tutti e tutte insieme perché la comunità educativa, con la scuola come luogo principe, possa agire con tempestività per evitare la grande sofferenza causata da tutte le forme di discriminazione.
Per queste ragioni siamo ancora convinti e convinte che sia la scuola l’obiettivo della nostra protesta. Una scuola dove si fatica, quando è impossibile, a parlare di affettività, sessualità, di lotta ai pregiudizi e alle discriminazioni.
Per queste semplici ragioni, il Coordinamento Torino Pride con tutte le associazioni che lo compongono e che vorranno esserci si troverò venerdì 2 luglio alle ore 11 sotto gli uffici scolastici regionali, in corso Vittorio Emanuele II, 70, portando con sé un oggetto e/o un pensiero scritto in ricordo di Orlando e per gridare forte la nostra rabbia.
Che la nostra protesta possa essere l’inizio di un percorso che non ci faccia mai più leggere di ragazzi e ragazze che si arrendono. Noi ci siamo e ci saremo! E voi? 
 
 

Covid19-Documenti

Competenze nella scuola che cambia: corso di formazione per assistente amministrativo.

E’ tempo di tempo pieno

FARE SCUOLA IN CARCERE

Iniziative

Footer

Copyright © 2022 FLC CGIL TORINO. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.

Informazioni di sistema

Visite agli articoli
4125973
Joomla 3.0 Templates - by Joomlage.com
UA-174918758-1