ULTIME DALLA FLC NAZIONALE



Designed by:
SiteGround web hosting Joomla Templates

Formazione Professionale
DICHIARAZIONE DI SCIOPERO CSEA PDF Stampa E-mail
Scritto da FLC CGIL TORINO   

Le OO.SS a seguito dell’assemblea unitaria dei lavoratori CSEA tenutasi oggi giovedì 08 marzo 2012, hanno  deciso la prosecuzione dello sciopero  per le giornate di :
LUNEDI  12 marzo 2012
MARTEDI  13 marzo  2012
MERCOLEDI 14 marzo 2012

con PRESIDIO nella giornata di
 lunedì 12 marzo dalle 9,30 alle 13,30
davanti alla sede della Regione di via Magenta 12

 A  seguito dei risultati conseguiti al tavolo di crisi con le Istituzioni e dopo il  passaggio in assemblea, le oo.ss con le rsa  valuteranno la possibilità di revocare lo sciopero.
Torino, 08/03/2012

Allegato:Volantino
 
La FLC CGIL al fianco dei lavoratori dello CSEA PDF Stampa E-mail
Scritto da FLC CGIL TORINO   
I lavoratori dell’Agenzia Formativa continuano il presidio e lo sciopero della fame davanti al Municipio di Torino

Senza stipendio e senza prospettive per il futuro i lavoratori dello CSEA hanno deciso di continuare la mobilitazione con:

  • la convocazione di un presidio permanente davanti al Municipio di Torino;
  • con lo sciopero della fame di alcuni lavoratori!

Una crisi, quella dello CSEA che, pericolosamente, si trascina da troppo tempo e non trova adeguate risposte da parte delle istituzioni e pertanto le OO.SS. e le RSA chiedono un incontro urgente con il Sindaco Fassino per definire:

  • la regolarizzazione della situazione stipendiale e contributiva per tutti i lavoratori
  • la designazione di una “figura di supporto e garanzia” che affianchi il management nelle relazioni sindacali per arrivare al più presto alla definizione di un piano di risanamento per il definitivo rilancio delle attività formative dell’ente
  • la riconvocazione urgente del tavolo di crisi (regione, provincia, comune, parti sociali, azienda) per l’attivazione di un percorso di realizzazione del piano

La FLC CGIL, dal livello territoriale a quello nazionale, è impegnata a sostenere la mobilitazione dei lavoratori dello CSEA per garantire i diritti di tutti lavoratori e attraverso la valorizzazione delle risorse professionali arrivare al completo riavvio dell’attività formativa dell’ente in un quadro di rilancio del sistema regionale della Formazione Professionale del Piemonte.


 
Formazione professionale, rinnovo del Contratto nazionale: sindacati, Forma e Cenfop pronti ad avviare il confronto PDF Stampa E-mail
Scritto da FLC CGIL TORINO   

Le parti sociali si sono incontrate, su richiesta delle organizzazioni sindacali martedì primo marzo, per decidere di iniziare il confronto entro il mese.


 

Il primo marzo le organizzazioni sindacali firmatarie del contratto nazionale della formazione professionale si sono incontrate con le associazioni dei datori di lavoro Forma e Cenfop e hanno deciso di iniziare entro questo mese il confronto, partendo dalla stesura di un protocollo d’intesa che definisca l’ambito nel quale la trattativa dovrà svilupparsi, prima di entrare nel vivo della revisione dell'articolato.

Nella stessa riunione, le parti hanno deciso di dare mandato ai propri rappresentanti nell’assemblea dell’Ente Bilaterale Nazionale della Formazione Professionale per il rinnovo degli organismi sociali, riconfermando il Presidente, Gianfranco Zabaldano, e indicando per la Vice-Presidenza Gaetano Ruvolo, della FLC CGIL.

Gli organismi sono stati eletti, nella stessa giornata, dall'assemblea generale dei soci.

________________


FLC CGIL - CISL SCUOLA - UIL SCUOLA - SNALS CONFSAL - FORMA - CENFOP
Comunicato congiunto

Roma, 1 marzo 2011


FLC CGIL, CISL SCUOLA, UIL SCUOLA, SNALS CONFSAL, FORMA e CENFOP, firmatari del CCNL per la Formazione Professionale 2007-2010, convengono di avviare l’iter di rinnovo del CCNL a partire dalla elaborazione e sottoscrizione di un protocollo di intesa politica, con la partecipazione del livello Confederale delle Organizzazioni Sindacali, che costituisca il quadro di riferimento comune su cui costruire l’intesa contrattuale.

A tal fine si impegnano ad incontrasi entro il corrente mese di marzo 2011 per dare inizio al confronto di merito sul protocollo, con l’obiettivo di sottoscriverlo nel più breve tempo possibile e dare conseguentemente inizio alla revisione dell’articolato contrattuale.

FLC CGIL, CISL SCUOLA, UIL SCUOLA, SNALS CONFSAL, FORMA e CENFOP, nella loro qualità di soci fondatori dell’Ente Bilaterale Nazionale per la Formazione Professionale, in ordine al rinnovo degli organi di vertice dell’Ente, ritenendo necessario consolidare e portare a compimento la fase di avvio dello stesso, convenendo sul carattere ordinatorio del comma 2 dell’articolo 8 dello Statuto, concordano di indicare all’Assemblea dell’EBiNFoP la riconferma di Gianfranco Zabaldano alla Presidenza, per il prossimo biennio, ed indicano Gaetano Ruvolo per la Vice-Presidenza.

Convengono infine di confermare la permanenza in carica dell’attuale Presidente della Commissione Paritetica Bilaterale Nazionale fino alla sottoscrizione del nuovo CCNL.

FLC CGIL Luigi Rossi e Giovanni Lo Cicero
CISL SCUOLA Elio Formosa
UIL SCUOLA Lello Macro
SNALS CONFSAL Roberto Mollicone
FORMA Mario Tonini
CENFOP Danilo Vischetti


 
Apprendisti a 15 anni? Netto dissenso del Movimento di Cooperazione Educativa PDF Stampa E-mail
Scritto da FLC CGIL TORINO   

La segreteria nazionale del MCE (Movimento di Cooperazione Educativa) esprime netto dissenso nei confronti dell'emendamento approvato dalla Commissione Lavoro della Camera con il quale - si legge nel comunicato - "si porta a compimento l'attacco all'assolvimento dell'obbligo scolastico a 16 anni, già annunciato nella Legge 133/08".

Una posizione di netto dissenso, dunque, che trova piena consonanza con quella espressa dal Sindacato.

Roma, 22 gennaio 2010

Leggi tutto...
 
Apprendistato anche per i quindicenni: indietro tutta sull'obbligo di istruzione ed i diritti dei minorenni PDF Stampa E-mail
Scritto da FLC CGIL TORINO   

Il 20 gennaio in Commissione alla Camera è stata approvata una norma che, se confermata dall'aula, riporterebbe l'obbligo di istruzione verso i 14 anni, cioè alla situazione di quaranta anni fa, da cui gli impegni di Lisbona chiedevano, al contrario, agli Stati membri di uscire. Mentre gli altri Stati europei, anche quelli governati dalla destra, stanno andando verso l'obbligo a 18 anni, l'Italia, come i gamberi, cammina all'indietro.

In commissione lavoro (undicesima) della Camera è stato approvato, all'interno del disegno

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 Successivo > Fine >>

Pagina 1 di 2
SEO by Artio

Iniziative

Banner

Calendario

Non ci sono eventi al momento.

Login