Designed by:
SiteGround web hosting Joomla Templates

SCATTI D'ANZIANITÀ: UNA INUTILE E GRATUITA POLEMICA PDF Stampa E-mail
Scritto da FLC CGIL TORINO   

 

A TUTTI I LAVORATORI DELLA SCUOLA



Ci eravamo sempre astenuti dal rispondere agli inutili attacchi polemici della CISL Scuola che, particolarmente negli ultimi mesi, pare abbia preso a riferimento per esercitare la propria attività sindacale, non tanto gli atti messi in campo dal Governo e dal Ministro dell'Istruzione, quanto piuttosto le iniziative della FLC CGIL.

L'ultima polemica in ordine di tempo riguarda la vicenda degli scatti di anzianità e la lettera che il Segretario generale della FLC ha inviato al Ministero per avere chiarezza sui modi e sui tempi della definizione del decreto interministeriale relativo al pagamento degli scatti e all'utilizzo del 30% dei risparmi.

Questa richiesta, legittima e trasparente, ha scatenato una reazione nervosa e incomprensibile, determinando rozzi attacchi personali al Segretario generale e ricostruzioni false delle dichiarazioni della FLC.

La FLC ha avuto in questi mesi una posizione chiara sulla manovra, chiedendo da subito la cancellazione di quei provvedimenti, blocco degli scatti e congelamento degli stipendi e dei contratti, penalizzanti per i lavoratori e con altrettanta chiarezza adesso chiede che il Ministro si confronti con trasparenza sull'utilizzo del 30% delle economie.
È forse la trasparenza il problema? O è il fatto che la FLC chiede conto al Ministro delle dichiarazioni in cui afferma che dal 2012 gli scatti saranno aboliti? O la richiesta di correttezza nelle relazioni sindacali? O ancora perché vogliamo che gli scatti di anzianità siano ripristinati per tutti? Crediamo che sia non solo legittimo chiedere tutto ciò, ma doveroso per tutelare gli interessi di tutti i lavoratori e di tutte le lavoratrici.

La FLC rivendicherà sempre con forza il diritto a corrette relazioni sindacali, tanto più in una fase in cui, vengono messe continuamente in discussione. Per questo, abbiamo chiesto pubblicamente e in modo formale al Ministro che tutti i sindacati vengano convocati su questa vicenda. La FLC non ha mai partecipato, in questi mesi ad incontri riservati, con la Ministra Gelmini o con altri ministri del Governo e così intendiamo continuare. Infatti, la ricerca sistematica di rapporti privilegiati con le controparti e la sottoscrizione di accordi separati non porta da nessuna parte. I lavoratori e le lavoratrici si aspettano verità e certezze. Per questo chiediamo di conoscere i contenuti del decreto interministeriale.

La FLC  non è interessata a farsi trascinare in dispute pretestuose perché crediamo che, in tal modo, non si faccia l'interesse dei lavoratori. La FLC è e sarà, al contrario, sempre interessata, pur nel rispetto reciproco delle diverse posizioni, a collaborare con le altre organizzazioni sindacali per tutelare tutto il personale della scuola.


         FLC CGIL nazionale

ALLEGATI

LETTERA AI LAVORATORI
 

 
SEO by Artio
Banner
Banner

Iniziative

Banner

Calendario

Non ci sono eventi al momento.

Login